info@aretuseamagazine.it

Aretusea Magazine

Blog

Intervista Làret!

Ciao! Come nasce il tuo progetto?

Il mio progetto ha abitato il cassetto dei miei desideri davvero per moltissimo tempo! Non è stato facile per me tirare fuori i brani scritti, quasi come se cantare le mie parole, finalmente, fosse mettermi a nudo completamente. L’incontro con Daniele De Seta, amico e chitarrista splendido, è stato davvero significativo. Con il suo sostegno i brani hanno finalmente preso il volo! Quindi direi che il mio progetto è nato grazie ad un incontro per caso, anche se poi al caso io non ho mai creduto!

Quali sono le tue influenze principali?

Da amante delle sonorità soul e rnb non nego di ricercare quel tipo di atmosfere, unendo elementi elettronici ad una ricerca di vocalità pulita e chiara.

“Dinosauro Chic” è di certo un titolo abbastanza originale, come nasce?

Stavo cercando un modo per parlare di un tema a me molto caro: la reincarnazione delle anime. Mi serviva una immagine che fosse violenta e antica allo stesso tempo e il dinosauro incarnava perfettamente questa esigenza. Dinosauro Chic è un ossimoro, ma è anche una metafora: a volte le persone che amiamo sono anche quelle che ci fanno più male.

Con chi ti piacerebbe collaborare?

Mi piacerebbe tanto scrivere un brano con Gnut, cantautore che apprezzo davvero moltissimo!

Parteciperesti mai ad un talent?

Perché no! Sarebbe bello raggiungere un pubblico più ampio!

Quali sono i tuoi progetti futuri?

Intanto, terminare il mio primo ep in tempo per Ottobre, mese in cui

https://www.facebook.com/laretmusic/

Dai un voto al nostro Articolo

Lascio un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *