info@aretuseamagazine.it

Aretusea Magazine

Blog

Ritornano i Giufà con il Propagangster tour!

Dopo due anni dalla nostra ultima intervista ai Giufà abbiamo avuto il piacere di incontrare di nuovo Danilo e Riccardo (chitarra e voce & basso) per parlare un po’ su come sia cambiato il progetto e dell’imminente tour per il lancio del nuovo singolo “Propagangster”. Buona lettura!


Sono passati un po’ di anni dalla nostra ultima intervista, cos’è cambiato da allora?

Qualche km sulle spalle in più ma la stessa voglia di tornare in studio e sul palco con lo stesso spirito. Non riusciamo a stare con le mani in mano per troppo tempo.

Il vostro ultimo singolo sembra un po’ più duro rispetto al sound precedente, cosa dobbiamo aspettarci dal prossimo lavoro?

Abbiamo voluto mantenere la nostra matrice Klezmer aggiungendo ancora un pizzico di chitarre distorte dall’ indole punk e una massiccia dose di suoni presi in prestito dall’ elettronica. Il risultato ci è sembrato coerente con la niostra continua ricerca dei suoni.  Credo che Propagangster possa rappresentare per noi un punto di partenza per perfezionare la nostra ricetta musicale.

Come al solito siete ambiti in Europa e suonerete in festival molto importanti, secondo voi perché è più facile suonare fuori rispetto all’Italia?

Diciamo che non è più facile suonare in Europa piuttosto che in italia; in Europa se reputano il tuo progetto musicale valido ti fanno suonare, se non piaci no. That’s it

All’inizio non è stato affatto facile. Abbiamo speso molte energie e abbiamo fatto un percorso che ci ha portati e ci porta a calcare i palchi di festival molto famosi.

In molti paesi europei l’underground musicale è molto variegato, ciò permette ai promoter di creare dei veri e propri festiva a tematici dove il pubblico è davvero interessato a pagare un biglietto per qualcosa a cui è interessato. In Italia si investe molto su un genere musicale alternativo al mainstream e si tralasciano spesso gli altri. Ovviamente il “genere eletto” viene poi sostituito da un altro filone dopo qualche anno.

Avete notato particolari differenze tra il pubblico di due anni fa e quello di adesso?

Con il nostro ultimo lavoro abbiamo raggiunto ascoltatori nuovi, non necessariamente interessati alla World Music. Questo ci rende felici perchè l’ultima cosa che vogliamo è fossilizzarci su qualcosa.

Quali sono i vostri progetti futuri e le vostre aspettative? Cosa ci racconteremo secondo voi tra due anni?

È tempo di spoiler: possiamo dire che nel 2019 pubblicheremo un nuovo album. Il nostro progetto più ambizioso è quello di incidere ciò che siamo adesso, senza timori e senza freni, senza taboo.
Credo che avremo tanto da raccontarci sul Propagangster Tour 2018 e sui nuovi brani.

Guarda qui il nuovo singolo dei Giufà e seguili su Facebook qui!

Dai un voto al nostro Articolo

Lascio un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *