Aretusea Magazine

Blog

Zerella si racconta.

alt=“immagine secondo con medaglia zerella”/

Secondo” è il nuovo singolo di Zerella, cantautore irpino che fa della sua poesia canzone. Fuori per Tippin’ Factory, “Secondo” è il nuovo passo verso l’album in uscita quest’estate, in attesa noi gli abbiamo fatto qualche domanda!

Ciao Zerella benvenuto! Raccontaci come nasce il tuo progetto e quando hai deciso di avvicinarti alla musica!

Ciao ragazzi! È un piacere tornare da voi! Mi sono avvicinato alla musica e alla scrittura in modo simultaneo, ormai diversi anni fa, quando ero al liceo.

Parliamo del tuo nuovo singolo “Secondo”, come nasce l’idea di raccontare la posizione di “eterno secondo”?

Nasce dal voler trovare una chiave di lettura diversa al dualismo vincente-perdente. Nessuno è davvero un eterno secondo, neanche i 7 che ho presentato con un reel sui social, e non si è sempre in gara nella vita, anche se spesso la vita stessa tende a farci pensare sia così. È una canzone autoironica dove gioco con questa mania autodistruttiva nel dare ascolto a chi dice che non hai fatto abbastanza…

Hai delle particolari aspettative rispetto alla musica di oggi? Ma piuttosto pensi che ci sia qualcosa che la faccia cambiare?

La musica d’oggi è profondamente diversa già da quella di pochi anni fa. È in continuo movimento. Penso che l’unica cosa sensata sia fare la propria musica con consapevolezza, forza e senza aver paura di essere controcorrente.

Se ti chiedessimo di scegliere con chi duettare in futuro, quale artista sceglieresti?

Sono un fan dei duetti uomo-donna, dai classiconi come Mina-Celentano a quelli più nascosti nella discografia indipendente come Colapesce-Meg. Con chi duetterei domani? Se dipendesse da me con Galea, assolutamente.

Secondo” è leggermente meno cantautorale rispetto alle precedenti, pur mantenendo quella peculiarità artistica che è solo tua. A chi ti sei ispirato per le influenze musicali?

Thundercat, Kanye West, Lucio Dalla sono stati dei punti cardine comuni su cui Fractae (Paolo Caruccio) ha costruito la produzione. Abbiamo lavorato molto a distanza, sull’asse Avellino-Torino.

Facebook

alt=“immagine secondo con medaglia zerella”/
Secondo – 1



Dai un voto al nostro Articolo

Lascio un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.