info@aretuseamagazine.it

Aretusea Magazine

Blog

Two Hicks One Cityman, una band da scoprire!

Two Hicks One Cityman 

Abbiamo intervistato i Two Hicks One City Man in occasione del lancio del loro prossimo videoclip “The One” in anteprima su Ondarock dal 18 Maggio. Buona lettura!

 

Ciao Giorgio! Cominciamo subito dal perché del vostro nome, abbastanza originale, Two Hicks one City man.

Ci conosciamo già da diversi anni, ed è stato molto semplice formare la band da vecchie esperienze ed amici in comune, per quanto riguarda il nome è frutto di vari tentativi, finchè Alessandro ha pensato a Two Hicks one City man per racchiudere i nostri animi ovvero due un po’ più campagnoli e rozzi ed uno un po’ più fighetto che sarei io, il Cityman, ma niente di strano, è solo per il mio mestiere. Two Hicks One Cityman

Il vostro sound lascia un po’ sorpresi, sembrate una band rock e poi diventate quasi soul, parlamene un po’…

Quello che si sente dal nostro primo EP “Tinder tapes” è nato molto velocemente jammando, potremmo dire che è una gran bella Jam in cui abbiamo messo le nostre idee iniziali velocemente con strutture semplici registrare in presa diretta in una sola giornata. Da lì siamo arrivati ad avere una coscienza un po’ più delineata che verrà fuori nel prossimo album che sarà Soul/Space Rock. Two Hicks One Cityman

Quindi verso che parte vi sbilanciate adesso?

Diciamo un po’ ed un po’, possiamo dire che il mix dei generi adesso è molto meno eterogeneo, ci lasciamo contaminare ma poi ci rendiamo conto che andiamo a parare li sempre tra quei due generi.

Ora viene la domanda difficile… A quanto pare fate tutto da soli dalla promozione al booking, quant’è difficile per voi fare tutto e se ne vale ancora la pena qui in Italia. Two Hicks One Cityman

E’ molto difficile, anzi, forse moltissimo! Noi abbiamo la pelle dura perché ci sbattiamo da tanti anni e quello che ci spinge sono le emozioni, sappiamo già dove metter mani perché abbiamo un pizzico di esperienza, se non avessimo quella penso che sarebbe ancora più difficile. Le porte in faccia sono tante, si rischia di fare poco, noi non abbiamo ancora idea di chi ci deve ascoltare ma facciamo tutto con la consapevolezza di cosa vuol dire avviare un progetto inedito, ci poniamo obiettivi fattibili, chi invece si potrebbe affacciare oggi alla musica indipendente potrebbe avere troppe aspettative e potrebbe svilirsi facilmente. Two Hicks One Cityman Two Hicks One Cityman

A breve uscirà il vostro nuovo video “The One”, di che si tratta?

Esattamente “The One” sarà un po’ la chiusura dell’esperienza del primo EP, sarà come mettere un po’ la ciliegina sulla torta, abbiamo pensato a quel pezzo per dare uno stacco tra quello che è stato l’EP e quello che sarà il disco. Il video è auto prodotto come tutto il resto perché è così che si fa e non ci sono molte alternative, abbiamo chiamato un nostro amico Mattia ed il lavoro che uscirà è qualcosa di molto semplice che esprimerà alla perfezione quello che volevamo dire, si parlerà di malinconia e di quanto si possa esser soli quando si combatte per i propri obiettivi avendo la sensazione di staccarsi un attimo dalla massa. Siamo già molto legati a questo video perché è stato girato anche nei posti in cui siamo cresciuti. E’ un video un po’ criptico e molto intimo. Two Hicks One Cityman  Two Hicks One Cityman

Quindi, tiriamo un attimo le somme, siete un gruppo di ragazzi che si sbatte, genuino ed umile, è doverosa la domanda sui talent show, che ne pensate? Pensate valga la pena lavorare come fate voi? Non pensate siate meglio proiettarvi in un’ottica talent? Two Hicks One Ci  Two Hicks One CitymanTw o Hicks One Citymantyman

Noi pensiamo che il Talent azzeri la personalità degli artisti, anzitutto perché da una percezione sbagliata al telespettatore che è quella della competizione, la musica per noi non è competizione ma bensì storie, sentimenti ed emozioni, è assurdo pensare di mettere in competizione i sentimenti (sempre se di sentimenti parliamo…). Non è il nostro obiettivo partecipare ad un talent, ci sono altre vie e soprattutto il nostro obiettivo non è diventare i Rolling Stones, secondo me è bello esser sempre se stessi e percorrere la propria strada. Two Hicks One Cityman   Two Hicks One Cityman

Ringraziamo Giorgio per la sua intervista e vi invitiamo a guardare il teaser del loro prossimo videoclip: 

The One – Video Ufficiale
Facebook Page

 

Two Hicks One Cityman

Two Hicks One Cityman – 1

Two Hicks One Cityman

Two Hicks One Cityman – 2

Two Hicks One Cityman

Two Hicks One Cityman- 3

Two Hicks One Cityman

Dai un voto al nostro Articolo

Lascio un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *