info@aretuseamagazine.it

Aretusea Magazine

Blog

Ear Buzz – Planetarium (Recensione)

Arrivano gli Ear Buzz con un EP dal sapore del tutto inedito per l’ambiente indie italiano, un rock potente e tagliente inzuppato di sonorità ricche di spunti e citazioni del passato. Il loro EP in arrivo intitolato “Planetarium” è un disco molto interessante e ben concepito, ideato e pensato. La produzione impeccabile trasuda una freschezza che si rispecchia nella giovane età dei componenti ben amalgamati tra di loro nell’esecuzione e di sicuro anche nella realizzazione dell’EP. Ogni traccia risulta essere un mini storia incastrata nella visione d’insieme del disco e scegliere un best track risulterebbe alquanto complesso, ciò che si può dire però è che ogni traccia rispecchia l’identità della band ed i loro intenti, ovvero, smuovere gli animi degli ascoltatori rieducando magari a certi suoni che oggi come oggi risultano essere spenti e quasi inesistenti. Bella la scelta della doppia voce maschile e femminile che disegna melodie perfettamente compatibili con i giri chitarristici grezzi e raffinati allo stesso tempo. Gli Ear Buzz risultano così una bella sorpresa nel panorama rock italiano, puntando di certo lo sguardo verso un ambiente molto differente da quello italiano, magari USA, dove un certo tipo di musica avrà di sicuro un bacino di utenza maggiore rispetto a quello italiano. In conclusione, un buon disco che promette bene per il futuro imminente della band.

https://www.facebook.com/earbuzzofficial/

 

Dai un voto al nostro Articolo

Lascio un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *