info@aretuseamagazine.it

Aretusea Magazine

Blog

Officine Bukowski – Il Primo Giorno d’Inverno (Recensione)

Il primo giorno d’inverno di solito lo si realizza solo nel momento in cui uscito di casa, torni indietro a prendere la giacca, quello che hai messo addosso non ti basta più. Un vestirti a cipolla dove la maglia della salute è la voce, la chitarra non può che essere la sciarpa e il basso il cappotto pesante che ti tiene al caldo ma non ingombra. Ma non è questo il caso di “Il Primo Giorno D’Inverno” di Officine Bukowski disco che ad un primo ascolto sembra nient’altro che una mossa autoreferenziale, un compito in classe copiato, dal sapore amaro. I brani si susseguono con accenni di trip hop, atmosfere Liftibettiane e cut/copy dei Prozac +, purtroppo tutto troppo vetusto e largamente assimilato dall’ascoltatore medio. L’unica nota di merito andrebbe alla produzione dell’album, solo se non fosse per il risultato finale di ogni singolo brano, la registrazione in presa diretta è roba per pochi. Le intenzioni sembrano sicuramente delle migliori, ma questo lavoro non andrà ad arricchire il panorama dell’underground italiano. Quel buon vecchio carrozzone di Charles Bukowski diceva.- La mia unica ambizione è quella di non essere nessuno, mi sembra la soluzione più sensata.

Guarda il videoclip qui!
Ascolta il disco qui

Dai un voto al nostro Articolo

Lascio un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *