info@aretuseamagazine.it

Aretusea Magazine

Blog

JurijGami – Breve ma incenso (Recensione)

JurijGami con il suo nuovo album “Breve ma incenso” intende svuotare il concetto stesso di pop (emergente) per rendere il tutto più eterogeneo con le diverse sfumature suddivise tra elettronica, funky e chi più ne ha più ne metta. Lo stile del cantautore è molto sobrio, leggero, quasi scivoloso tra le orecchie di chi ascolta, con un buon risultato a livello sonoro e compositivo. Insomma, uno di quei dischi che vale la pena ascoltare perché tutto suona e sta al suo posto, senza imprecisioni o sbavature varie, un piccolo riassunto musicale di tutti gli anni passati evirato da tutta l’immondizia musicale indie del momento. L’EP racchiude i due singoli pubblicati fino ad oggi da JurijGami (Christian De Sica e Tra il tedio e il dolore) più tre nuovi inediti. “E’ un disco nato nella mia cameretta con un Mac, una scheda audio e tanto sudore. Il filo conduttore? Sicuramente l’ironia” spiega il cantautore, autore dei brani (insieme ad Alessandro Cirone) e di tutti gli arrangiamenti. “Breve ma incenso” è un disco da ascoltare in macchina, durante una stupenda giornata di sole, un vero e proprio inno al sentire moderno che non deve assolutamente fermarsi ad un ascolto superficiale e distratto. JurijGami ha molto da dire e ci farebbe piacere poterlo conoscere anche in luoghi e format molto più consoni alla sua bravura e competenza.

https://www.facebook.com/jurijgami/
https://www.youtube.com/watch?v=k3409o3kc7E

Dai un voto al nostro Articolo

Lascio un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *