info@aretuseamagazine.it

Aretusea Magazine

Blog

Gioacchino Costa – Sottopelle-Sottoterra (Recensione)

Gioacchino Costa è un cantautore completo e dalla penna raffinata, che disegna e ridisegna nuovi concetti di cantautorato moderno che fonda le sue radici su una scuola compositiva del tutto profonda e mai scontata e banale. Il suo ultimo disco Sottopelle-sottoterra, è un lavoro da gustare come un frutto dolce e prelibato la cui maturità ha raggiunto il suo culmine. Succoso e pieno di spunti ed influenze immaginifiche che racchiudono in sé una sensibilità artistica che pochi possono vantare (ascolta “Lo stesso giorno” per capire meglio). Il disco scorre molto velocemente ma non per questo risulta semplice all’ascolto, un vero e proprio viaggio tra storie e canzoni urlate alle stelle, come nei falò estivi, che ancora possono vibrare e durare anche a Gennaio. Il disco non è però semplicemente una cavalcata cantautorale, dentro si possono sentire tantissime influenze, dal folk più internazionale a brani molto intimi che esulano dal concetto di “quattro accordi in croce con la chitarra”. In poche parole, il disco è un vero e proprio masterpiece con cui andare orgogliosi a prescindere dai risultati che ne verranno. Una goduria che siamo felici d’aver conosciuto, una sorpresa, una piccola gioia arrivata in un freddo inverno ed un arrivederci alle stelle, che saranno sempre più vicine anche grazie ad artisti del calibro di Gioacchino Costa.

Ascolta il disco su Spotify!
https://www.facebook.com/GioacchinoCostaOfficial/

Dai un voto al nostro Articolo

Lascio un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *