info@aretuseamagazine.it

Aretusea Magazine

Blog

GABRIELS “Fist Of The Seven Stars Act 3: Nanto Chaos”

Tastierista e compositore di grande valore, l’italiano Gabriels continua la sua saga dedicata a Ken Shiro, o in italiano volgarmente chiamato Ken il Guerriero, e siamo quindi arrivati al terzo capitolo dedicato a questo personaggio che è stato un vero successo sia nella versione manga che nella versione cartone animato, facendo sognare tanti bambini ma non solo loro, in quanto questa saga ha avuto ed ha ancora moltissimi fan di età più adulta. Il buon Gabriels sembra far parte di questa ultima schiera di fan, quindi, e ha costruito un vero e proprio concept che non sappiamo se finirà o meno con questo suo nuovo album intitolato “Fist Of The Seven Stars Act 3: Nanto Chaos”, che ci mostra anche le tantissime qualità musicali di cui Gabriels è dotato, così come la nutrita schiera di altri musicisti coinvolti in quest’opera lirica e musicale.

Il disco parte con la sontuosa e solenne Three Days Of Life, dove la prestazione della band appare da subito sul pezzo, con un mix di voci acute, tastiere e ritmi incalzanti. Potremmo parlare di una sorta di AOR con influenze sinfoniche e power metal, e questo discorso potrebbe essere valido anche per tutte le altre canzoni, ma mi preme mettere in evidenza quelle che mi sono piaciute di più. Ecco quindi che abbiamo una carrellata di ottimi brani, come la hard-rockeggiante “Treason Star”, la malinconica “Pyramid Of Dictator” che per me rappresenta una delle vette assolute dell’album, e che mette bene in mostra le qualità di Gabriels come pianista e tastierista. Il brano infatti è un incessante e piacevolissimo esercizio di tastiera, ma ciò non toglie nulla alla sua spontaneità e alle ottime vocals. Molto valida anche la melodica “Three days of life”, il cui ritornello si stampa in testa e fa fatica ad uscirne.

Molte altre canzoni sono valide, e in questo non possiamo dimenticarci di un piccolo gioiello drammatico come “Dying For Her Love”, ma sappiate che tutto l’album è entusiasmante, e lo dico soprattutto rivolgendomi ai fans di questo genere musicale, che come dicevo potremmo definire, molto sinteticamente, come hard rock melodico/sinfonico. Un disco per tutti i fans dell’hard rock ed heavy metal melodico, oltre che un lavoro raffinato e molto curato. Consigliato.

Tracklist:
1. Three Days Of Life
2. The Mark
3. Treason Star
4. Rebirth By Three Days Of Life
5. Fight For Her Love
6. Dying For Her Love
7. Deathnight
8. Confrontation
9. Secret Of Phoenix
10. Pyramid Of Dictator
11. Ai Wo Toridomose (bonus track)

Line-up:
Wild Steel “Ken” – voce
Jo Lombardo “Rey” – voce
Tommy Johansson “Shu” – voce
Ivan Drake “Juda” – voce
Dario Grillo “Toky” – voce
Antonio Pecere “Raoul” – voce
Rachel Iron Lungs “Mamiya” – voce
David Akesson “Sauzer” – voce
Gabriels Soldati – voce
Andrew Spane – chitarra
Tommy Johansson – chitarra
Frank Caruso – chitarra
Stefano Filoramo – chitarra
Antonello Giliberto – chitarra
Tommy Vitaly – chitarra
Dario Beretta – chitarra
Angelo Mazzeo – chitarra
Luigi De Blasio – chitarra
Gabriels – tastiere, piano, voce
Dino Fiorenza – basso
Beto Vazquez – basso
Adrian Hansen – basso
Fabiano Andreacchio – basso
Alberto Rigoni – basso
Roberto Giovinazzo – basso
Mike Vader – batteria
Mattia Stancioiu – batteria
Michele Sanna – batteria
Giovanni Maucieri – batteria
Simone Alberti – batteria
Brantley Rogers – batteria

Dai un voto al nostro Articolo

Lascio un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *