info@aretuseamagazine.it

Aretusea Magazine

Blog

Anche noi al Primo Maggio Siracusa!

Anche noi al Primo Maggio Siracusa

Aretusea Magazine sbarca al Primo Maggio Siracusa! Volevamo esser presenti alla Balza Akradina per darvi la nostra impressione su questo evento musicale.

Aretusea Magazine sbarca al Primo Maggio Siracusa! Appena nati come blog indipendente, abbiamo pensato di andare a vedere cosa stesse accadendo, in quella suggestiva area archeologica, piena di verde e così intrisa di storia. Un sito archeologico che abbiamo sempre davanti agli occhi e che, proprio per questo, spesso ne dimentichiamo l’importanza. Carichi di vino, impanate, panini ed insalate di riso, siamo partiti come degli scolari alla loro prima gita fuori porta. Lì, alla Balza Akradina, al Primo Maggio Siracusa, abbiamo trovato la nostra piccola Woodstock, dove quasi venti band si sono alternate dal mattino fino a sera. Band di ogni età, tipo, senza pregiudizi, senza concorrenze, senza tutte quelle divisioni che forse ormai oggi, caratterizzano l’ambiente musicale in generale.

Noi, siamo stati quelli con le maglie colorate che ad ogni fine esibizione del Primo Maggio Siracusa, andavano dagli artisti a ripetere la stessa frase: “Ciao, scriviamo per una web magazine, ti va di mandare un saluto ai nostri lettori e fare una foto?”. Con alcuni di loro, ci si è scambiati pure i numeri di telefono e qualche bicchiere di vino per eventuali interviste. Altri invece, ci guardavano un po’ straniti quasi a dire: “Cosa? A Siracusa? Una web magazine?”, magari alcuni avranno pure pensato che siamo dei rincoglioniti.. chissà. Fatto sta, che al Primo Maggio Siracusa, insieme a quella bolgia di bella gente, associazioni, specialità culinarie, iniziative sportive, allegria (anche allergia..) c’eravamo pure noi di Aretusea Magazine.

Cominciamo dunque, a parlare dei gruppi che abbiamo conosciuto in questa speciale giornata al Primo Maggio Siracusa, e partiamo dai “The cage of reason” con il loro blues rock dalle sonorità texane che il 9 Maggio, saranno all’Etna Blues di Giardini Naxos, gli “SB. Five” una pop band composta da giovanissimi musicisti di età compresa tra i dieci e dodici anni, vincitori delle nazionali del concorso canoro di Castrocaro, i “Fratelli Ceretto” con il loro pop rock cantautorale accompagnato dal sax di Bruno, i “The Marion” un duo composto da batteria e chitarra con influenze prettamente Psychedelic rock, i “Ballarò” gruppo folk siciliano con testi esclusivamente in dialetto. La giornata continua con i “Fattore Ulisse”, i “Swing that blues” ed il loro pop rock inedito presentato per la prima volta per tale evento, i “Is this” con le loro cover alternative rock energetiche, che hanno esordito con il brano più grintoso della famosa band britannica “Blur” ovvero “Song 2”. Poi ancora i “Siranda” ed il loro rock italiano inedito, i “Miqrà” un gruppo davvero molto originale, difficile da identificare in un preciso genere musicale, con influenze etniche, folk pop. Nel frattempo fortunatamente, la Balza Akradina si popolava di gente sempre più, ed il pomeriggio prosegue con “Carmelo Amenta band” caratterizzato da uno stile cantautorale inconfondibile. La serata infine volge quasi al termine con il rockabilly di “Vince Licciardo Rock’n’roll band”, con i “The Pepi band” e la loro versione post grunge di “Bella ciao”. In chiusura l’attesissima band reggae “Radici nel cemento” arrivata direttamente dalla Capitale, che ha fatto ballare e scatenare tutta la Balza Akradina.

Il Primo Maggio Siracusa si riconferma un evento di grande successo e di musica di alta qualità, grazie alla collaborazione di chi ci crede e ci ha creduto sin dall’inizio. Sono stati tanti inoltre, i messaggi importanti racchiusi in questa giornata, tra i quali il rispetto per l’ambiente, le risorse territoriali e l’importanza del lavoro… fiduciosi che presto si potrà di nuovo parlare, di una Vera Festa dei Lavoratori.

N.B. Non ci siamo fatti intimorire da… pruriti, insetti, rovi, sassi sempre sotto i nostri piedi, bagni troppo distanti, e abbiamo così trascorso nonostante tutto, una giornata intensa ed entusiasmante…stanchi ma felici!

Dai un voto al nostro Articolo

Lascio un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *